Home
Staff
Iscrizione
News
Storia
Eventi
Attività
La sede
Programma Gite
Noi c'eravamo
I nostri video
Contatti
Links
Dicono di noi
Abbigliamento
Mercatino annunci
Iscriviti alla mailing list
Affiliazioni e convenzioni
Partners
Banner
Login
Amministrazione
Exo Fashion Huse
Iscriviti alla mailing list
Tieniti aggiornato con la nostra newsletter gratuita!

Nome:

Email:

Vuoi ricevere le mailing in HTML?
Iscriviti Cancellati
Iscriviti al nostro Gruppo
Iscriviti al nostro Gruppo su Facebook

 


 
Lagostekne computers

GoldEnergy

Netservice - Computer Internet Solutions

Kingsport

Viaggi Socrate Senigallia

Marinelli Sport Senigallia


Hotel les Chalets
Hotel les Chalets

Hotel Post - Brunico
Hotel Post

Sci Marche
Sci Marche

Dolomiti superski
Dolomiti Superski

il meteo

Pool sci Italia

Home
RICORDO WEEK END A MADONNA DI CAMPIGLIO 21-23 FEBBRAIO 2014 PDF Stampa E-mail

A riassumere episodi, avvenimenti, sensazioni occorsi in occasione del weekend corto che ha avuto luogo da venerdì 21 a domenica 23 febbraio sulle nevi di Madonna di Campiglio (a proposito: è certo questione di opinioni ma, per quanto mi riguarda, tale località rappresenta il top che il panorama nazionale può offrire, e questo lo affermo con cognizione di causa e per mille motivi, non ultimi i suoi provvidenziali collegamenti che permettono un gradevole allaccio ad altri comprensori quali Folgarida e Marilleva, nostalgici ricordi luminosi del tempo che fu – sic! –), è sufficiente riportare alla mente un semplice quanto efficace slogan che lo Sci club Senigallia, ente organizzatore della tre giorni sciistica, ha fatto suo: lo “Sci club di Senigallia” si porta fortuna da solo! A riprova di una simile asserzione, la fantastica (basterà tale aggettivo a far capire che è stata decisamente gradita..!?) giornata di domenica 23, momento di commiato per far rientro nella spiaggia di velluto, ma anche una commistione di neve, sole, allegria, spensieratezza e quant’altro di appagante la vita possa offrire. E non solo, e le buone forchette sanno già a cosa mi riferisco. Andiamo con ordine, però. Venerdì 21, giornata di partenza, è stata naturalmente riservata al viaggio di andata, che ci ha permesso, non senza un briciolo di noia da viaggio, di raggiungere l’agognata meta. E, peculiarità indiscutibilmente più considerevole, di farci conoscere Mauro, professionale autista della “Conero Bus”, prodigo nell’aiutarci con bagagli e cortesie, anche non dovute. Ottima scelta dunque, tanto più che la citata noia si è dissolta in poco più d’un batter d’occhio quando, durante la sera di venerdì 21, siamo giunti all’hotel “Miramonti”, nostro campo–base da anni (situato a Pinzolo, è vero, ma più che apprezzabile punto di partenza, pure in questa circostanza per diverse motivazioni: e anche in questa occasione, una lancia in favore di Gabriele Gemignani occorre spezzarla dato che, con il suo occhio sempre vigile e attento, è stato in grado di assicurarci una struttura che ci accoglie per soli due giorni – e neanche completi..! – per ricaricare subito le pile in vista delle discese del giorno dopo). Infatti, sabato 22 le piste sono state assalite da una valanga azzurra (il classico colore delle tute dello Sci club).


Le primissime nubi foriere di neve mista vento non hanno comunque rovinato la giornata sciistica, tutt’altro, hanno permesso alla neve di consolidarsi ancora di più (tranne che in alcuni tratti, dove purtroppo una poltiglia acquosa e farinosa – oltre che pericolosa..! – ha sostituito la bianca coltre: un particolare, questo, che ha causato qualche..distrazione, fortunatamente risoltasi senza ulteriori e più ingenti danni: ai due sciatori in causa, che non cito per questioni di privacy, fischieranno senz’altro le orecchie, ora..!). Tant’è. Inconvenienti simili a parte, la giornata è scivolata via così. La vera chicca, come già anticipato, è stata servita il giorno dopo. Domenica 23, un sole splendido ci ha fatto da sveglia leggera: dopo una sostanziosa colazione, dunque, il minimo che si potesse fare era buttarci sulle piste e goderci in pace, né più né meno, la giornata di sole e neve. Che ci ha permesso di ricaricare le pile; che ci ha permesso di tornare a casa un po’ più sereni e tranquilli (caratteristiche, queste ultime, che sono necessarie più del pane, in tempi come il nostro contraddistinti da stress e frenesia e non so cos’altro); che ci ha permesso, soprattutto, di rinsaldare le vecchie amicizie e rinfrescarne di nuove. Perché lo Sci club Senigallia, in fondo, rappresenta anche, e soprattutto, questo. A risentirci alla prossima uscita.



Bettini Matteo

Per collegarsi alla Galleria FOTO della Gita Cliccare sul Link sotto
http://www.sciclubsenigallia.it/index.php?option=com_zoom&Itemid=24&catid=241

Per collegarsi alla Galleria VIDEO della Gita Cliccare sul Link sotto
http://www.youtube.com/user/sciclubsenigallia






< Precedente   Prossimo >
 

Hosted & Developed by NETSERVICE © 2008
Sci Club Senigallia G.Panei G.S.S. Via F.lli Bandiera 28, 60019 Senigallia (AN) P.iva 92004590425