Home
Staff
Iscrizione
News
Storia
Eventi
Attività
La sede
Programma Gite
Noi c'eravamo
I nostri video
Contatti
Links
Dicono di noi
Abbigliamento
Mercatino annunci
Iscriviti alla mailing list
Affiliazioni e convenzioni
Partners
Banner
Login
Amministrazione
Michele da Ale
Iscriviti alla mailing list
Tieniti aggiornato con la nostra newsletter gratuita!

Nome:

Email:

Vuoi ricevere le mailing in HTML?
Iscriviti Cancellati
Iscriviti al nostro Gruppo
Iscriviti al nostro Gruppo su Facebook

 


 
Lagostekne computers

GoldEnergy

Netservice - Computer Internet Solutions

Kingsport

Viaggi Socrate Senigallia

Marinelli Sport Senigallia


Hotel les Chalets
Hotel les Chalets

Hotel Post - Brunico
Hotel Post

Sci Marche
Sci Marche

Dolomiti superski
Dolomiti Superski

il meteo

Pool sci Italia

Home arrow News arrow REPORT VACANZA EPIFANIA A MEGEVE "FRANCIA" 2-6 GENNAIO 2013
REPORT VACANZA EPIFANIA A MEGEVE "FRANCIA" 2-6 GENNAIO 2013 PDF Stampa E-mail

Megeve, elegante ed un pò snob località delle alpi Francesi, con i suoi Chalet in pietra, ristoranti, Hotel esclusivi, ma sopratutto con un comprensorio sconfinato di oltre 300 Km piste che si snodano tra i boschi ad appena mezz' ora dall' Italia, dopo il traforo del Monte Bianco, è da sempre il sogno che ogni sciatore del nostro Club porta in testa. Finalmente, dopo essere stati in tutte le più prestigiose località Italiane, in bellissime località della Svizzera come St. Moritz, Saas-Fee, Verbier, Davos, Villars, Interlaken, Crans Montana, Zermat, dell' Austria: Bad Hofgastein, St. Anton, Kitzbuel, Mayrhofen, Solden, Zell am See, Pitztal e della Francia come Morzine-Avoriaz, Les Arcs-La Plagne, Brides Les Bains con les 3 Vallees, lo Sci Club Senigallia avrà il piacere di visitare e sciare nel bellissimo e tanto desiderato comprensorio di Megeve. Oltre alle lunghissime piste del comprensorio ci aspettano le luci degli eleganti negozi del centro storico che incastonano la piazza, dove potremo ammirare la Chiesa di sasso, il grande Albero di Natale addobbato con migliaia di cristalli Swarovski e le carrozze trainate dai cavalli. Megeve si trova immersa in una conca in mezzo a due montagne, una di fronte all' altra, sulle quali ci sono i due comprensori; uno immenso che guarda verso il monte Bianco e raggiunge i paesi di Saint Gervais, Combloux e Saint Nicolas de Veroce, l' altro decisamente più piccolo è quello di Le Cristomet. Partenza da Senigallia Mercoledì 2 Gennaio e Giovedì saremo già dentro a questa realtà cavalcando questo sogno che tra un pò diventerà realtà. Mercoledì 2 Gennaio 2013 - Arrivo al nostro Hotel a Le Fayet come da programma, senza nessun problema e con due soste durante il viaggio, alle 18,20...Grazie al nostro Autista Andrea..!!! a domani per le foto e i Video sempre rigorosamente in diretta dalla località......
Continua...per leggere tutto l' articolo cliccare sotto su ..Leggi tutto
Collegamento alle Foto

Giovedì 3 Gennaio 2013 - Prima giornata di sci sulle bellissime piste del comprensorio Francese....Abbiamo sciato sul mont d' Arbois, sul mont Joux, fino al mont Joly; fatto la pausa pranzo nel bellissimo rifugio "Espace mont joux" sotto il sole e davanti ad un panorama mozzafiato ed abbiamo terminato la giornata scendendo sulle piste che portano al Paese di Megeve....Dopo lo sci tuti gli Amici dello sci club con le loro tue azzurre si sono riversati lungo le vie di questo delizioso villaggio per ammirarne la bellezza e rifocillarsi un po dopo lo sci. Il tempo è stato bellissimo, la temperatura non troppo rigida e tutti si sono divertiti sciando in gruppo con gli accompagnatori dello Sci Club. Un ringraziamento quindi a tutti gli Amici che sono stati con noi per la loro compagnia. Domani speriamo ancora in un' altra giornata di sole.
Venerdì, Sabato e Domenica - Altre tre giornate di sole splendente come si può vedere dalle foto che giorno per giorno abbiamo proposto agli Amici che non sono potuti venire con noi....Paesaggi stupendi e Paese da Fiaba...che dire.....leggete il commento di Matteo Bettini.

COMMENTO MATTEO BETTINI
Una cosa è certa: a distanza di anni, tanti anni, quel particolare alone di magia che avvolge Megeve (nota e incantevole località sciistica francese, situata nell’Alta Sav...oia) in un modo così avvincente da renderla unica, è rimasto intatto. E’ il primo pensiero che mi è venuto alla mente nel momento in cui, reduce dall’ennesima trasferta affrontata con lo Sci club Senigallia (che proprio a Megeve ha riservato il weekend lungo dell’Epifania di questo nuovo anno: per mio conto, organizzazione e disponibilità hanno rasentato la perfezione, come sempre), mi trovo di fronte ad un foglio di computer immacolato. E le parole, come i fiocchi di neve caduti pochissimi giorni prima del nostro arrivo su quel frangente delle Alpi francesi, in modo da assicurarci una quattro-giorni perfetta di sci (oltre alla neve fresca, a completare il quadretto in perfetta armonia è intervenuto pure un sole di cristallo a tenerci compagnia praticamente per tutto il periodo), si originano spontanee, andandosi ad incastrare inevitabilmente nel posto giusto. Merito anche, c’è da scommetterci, di quei bellissimi, indimenticabili momenti (dissolti ormai nel tempo, ma bene impressi nella mia memoria) trascorsi con la mia famiglia proprio a Megeve, paese di fiabe. Erano gli anni ’90 (e già: ne sono trascorsi davvero tanti, ormai, da quando, ancora un ragazzino, scivolavo libero e felice sulle piste del Mont Jolie o su quelle della Rochebrune…) quando, in procinto di raggiungere la cittadina savoiarda, un clima quasi surreale ci dava il benvenuto. Il due gennaio scorso (giornata di arrivo con la gita organizzata dallo Sci club), personalmente ho riprovato quelle identiche sensazioni di allora. E, sinceramente, è ciò che ho sentito durante i giorni successivi, ascoltando i discorsi di quanti hanno preso parte a questo mirabile weekend lungo. Bè, con le sue casette in legno raffinatissimo, i suoi addobbi mai volgari ma, anzi, sobri e comunque coinvolgenti, i suoi ponti sospesi sul ruscello che si insinua fin dentro i meandri più nascosti del cuore cittadino (oltre ai suoi sfarzosi, e cari a dire la verità(!) negozi), non avevo alcun dubbio che i quasi 60 soci dello Sci club intervenuti si esprimessero, al riguardo, in modo così positivo. Era già tutto detto, tutto scritto. Inoltre, mi sento quasi in dovere di ringraziare la pazienza di Andrea, l’autista di Pettinelli: è ovvio che, in un gruppo composto da decine di persone, qualche contrasto possa emergere (anche se, in realtà, non dovrebbe), ma la sua professionalità, in merito, è fuori discussione: e, grazie anche alla disponibilità degli esponenti del direttivo dello Sci club Senigallia: il V. Presidente Gabriele Gemignani, Liliana Grohmann, Claudio Cesaretti, presenti in territorio francese, tutto è rimasto al suo posto. Davvero un’ottima cosa. Che altro aggiungere? Credo niente di più: questa volta ho volutamente evitato di relazionare giorno per giorno. Di fronte alla maestosità e allo spettacolo (oltre ad un accenno nostalgico affogato nei ricordi) sprigionati da questa nuova e al contempo già vissuta avventura, nel MIO paese (davvero me lo sento come mio, Megeve), lascio quanto vorranno leggere questo report e spaziare ognuno per suo conto, con la propria immaginazione…


Ilario Curzi - il Cantante di San Costanzo fà tornare l' azzurro sui cieli di Megeve...

< Precedente   Prossimo >
 

Hosted & Developed by NETSERVICE © 2008
Sci Club Senigallia G.Panei G.S.S. Via F.lli Bandiera 28, 60019 Senigallia (AN) P.iva 92004590425